Scopri il mondo di Granulati Zandobbio

POSA SOPRAELEVATA CON SUPPORTO

Il pavimento sopraelevato è composto da una serie di supporti modulari, che con semplicità e sicurezza si adatta ad ogni tipo di superficie. Ideata per garantire sempre una pavimentazione omogenea, senza apportare interventi radicali alla struttura preesistente ed eliminare i problemi di umidità, infiltrazioni d’acqua, passaggio di cavi o tubi, permettendo una facile e veloce ispezionabilità e un efficace smaltimento delle acque meteoriche.

 
 

Vantaggi

• Risolve i problemi di livellamento.
• Permette l’alloggiamento di impianti elettrici e tubazioni.
• Ispezionabile facilmente.
• Drenaggio dell’acqua ottimale.
• Resistenza alla dilatazione termica.
• Migliore isolamento termico e acustico.
• Sistema senza collanti.
• Riduzione di tempi e costi d’opera.
• Riutilizzabile e sostituibile.
• Diminuzione del carico dovuta all’assenza della base in massetto.

 

Destinazioni d’uso

• Aree residenziali
• Aree commerciali
• Terrazze
• Giardino, cortile, patio

 
 

PIEDINI TESTA FISSA PIEDINI TESTA MOBILE SUPPORTO FISSO STAR T CROCETTE CHIAVE DI REGOLAZIONE
                     
 Description  Height cm Code  Description  Height cm Code  Description  Height cm Code  Description  Height cm Code  Description  Code  Description  Code
NM1
NM2
NM3
NM4
NM5
 2,5-4
4,0-7,0
6,0-10
9,0-16
15-27
E014025040
E014040070
E014060107
E014090167
E014150277
SE0
SE1
SE2
SE3
SE4
SE5
 2,8-3,8
3,75-5
5,0-7,5
7,5-12
12-17
17-21
E240028038
E240037050
E240050075
E240075120
E240120170
E240170215
 EH15 1,5 E00001500  STAR T
EXTENSION
1-1,5
0,5
E003010015
E003100005
 Crocette  000148  Chiave per piedini  E200250120

 


 

 

 


Istruzioni

1. Prima della posa è necessaria un’attenta pulizia
2. Disporre i supporti in base alla dimensione della lastra

3. Verificare la corretta livellatura delle lastre (pendenza ≥1%)
4. Durante la posa, verificare che la fuga sia sempre uguale

5. Finita la posa, regolare l’altezza dei piedini con l’apposita chiave

 


Consigli di posa

 


Raccomandazioni di posa

È bene prevedere le opportune pendenze trasversali e longitudinali da realizzare durante il livellamento o la compattazione per ottenere un drenaggio ottimale del piano di calpestio. Si raccomanda di prevedere un substrato realizzato con materiali drenanti per facilitare il deflusso dell’acqua ed evitarne il ristagno. Inoltre si consiglia una posa con fuga minima di 3 mm. Vista la caratteristica di ingelività del gres porcellanato, la serie L’ALTRA PIETRA ha il valore relativo all’assorbimento d’acqua praticamente nullo. Tale proprietà potrebbe comportare ristagni di acqua localizzati sulla pavimentazione, indipendentemente dalla realizzazione di una posa a regola d’arte del materiale.
Conforme alla norma EN 14411 e Iso 13006 appendice G gruppo Bia con e = 0,5 % UGL